La mia famiglia vuole che dimagrisca, obesità... i nostri genitori


I miei genitori sono oppressivi e io non ce la faccio più a vivere cosi' Manila Condividi su: Sono una ragazza di 23 anni.

Gratificarsi dopo lo sport 1. Si tratta solo di soffrire per un breve periodo, pensi. Infatti, le hai provate tutte: da quelle a base di un ingrediente tipo le mele a quelle lampo che durano solo una settimana. Peccato che appena interrompi la dieta, riprendi subito i chili persi, e con gli interessi.

Premetto che sin da piccolissima, sono sempre stata una bimba poi ragazza ligia al dovere, se prima non finivo i compiti non accendevo la tv, o uscivo o altro, aiutavo sempre in casa e senza lamentarmi, ubbidivo ai miei genitori in tutto e per tutto, e allo stesso tempo ero una bimba vivacissima con la ragazza bassa non può perdere peso voglia di fare, sveglia e pronta. Verso i 18 anni questo sistema è saltato.

A scuola ero tra le prime si, ma ammetto che ho vissuto di rendita per i miei precedenti anni, ho iniziato a mentire ai miei per uscire fuori dalla mia città per vedere un ragazzo, poi è arrivata l'università mi sono iscritta ad una facoltà importante ma in una città che accontentasse la famiglia e non me, anche se avevo preso tutto con uno spirito d'iniziativa positivissimo.

Tag: dimagrire

Il primo anno mi salta tra problemi non dipendenti da me e problemi di salute. Concludo con due o tre esami.

Iniziano i primi sintomi di depressione, anzi ancora forse solo tristezza e insoddisfazione, perché non avevo ottenuto i miei risultati, non perchè non mi fossi impegnata, avessi perso tempo ecc. Il secondo anno, cerco di farmi coraggio ricominciare tutto da capo,riesco a dare un esame importante.

Stare a dieta in una famiglia che non vuole.

Poi avviene una cosa che mi fa crollare il mondo addosso. Il mio ragazzo, che amavo più di ogni altra cosa, mi lascia. Lui mi faceva sentire veramente speciale, la donna più bella e in gamba della terra. Ma dopo due mesi in cui io presa dallo stress per gli esami o questa situazione di insoddisfazione, non lo cerco, se lo sento lo tratto male ecc, lui decide giustamente di lasciarmi complice una relazione a distanza non approvata dai miei e che ci impediva di vederci come avremmo voluto.

Riesco a dare un esame che avevo preparato prima che mi lasciasse, ma tutto il peso che stavo affrontando, le difficoltà a scuola, la città che accontentava i miei ma non me i miei, la convivenza con altri familiari che controllavano ogni mia mossa, mi cade addosso.

La mia famiglia mi umilia per il peso. Risponde il Consultorio

Totalmente consumata. Mi butto a letto, mi perdo tra i miei pensieri, passo le mie giornate nella depressione assoluta, costante pensiero di suicidio, perchè non vedo via di fuga.

notizie cnn sulla perdita di peso

Arriva il momento del confronto con i miei, io decido di lasciare l'università non perchè non voglia studiare, ma per non essere un peso economico per i miei, e visto che non do più risultati la migliore cosa è lasciare. Da qui succede di tutto. Rientro nel mio paese, passo le mie giornate INTERE a letto, con mio padre che ha delle reazioni assurde e violente nei miei confronti nonostante io stia male a letto.

sfida di perdita di peso per le coppie

Mio padre è l'uomo più buono del pianeta, non riusciva ad accettare che la sua figlia modello, stesse in quelle condizioni. Inizio anche ad accumulare pillole da parte di ogni tipo. Mi mandano dallo psichiatra, che dice che non ho problemi gravi, a livello la mia famiglia vuole che dimagrisca diciamo.

puoi perdere peso navigando

Io intanto vorrei andarmene, magari lavorare all'estero, perchè stare nel mio paesino con tutti che parlano di me e di quello che mi è successo mi pesa infinitamente. Chiudo i contatti con le miei migliori amiche, che avevano raccontato di nascosto a mia madre tutte le confidenze più personali, basando tutto sulla mia relazione con il mio ex e non sui miei problemi con la la mia famiglia vuole che dimagrisca.

obesità... i nostri genitori

I miei non accettano che io lavori. Allora propongo di cambiare facoltà, ma solo quella in cui volevo iscrivermi sin dall'inizio, perchè trovo un errore iscrivermi in una facoltà nuovamente che accontenti loro e non me e rivivere l'incubo.

cavitazione ultrasonica dimagrante

Perchè sia chiaro, io voglio laurearmi, lo voglio più di qualsiasi altra cosa al mondo. Ma la facoltà dove io avrei dovuto fare la specialistica a dire dei mieiè nella città del mio ex.

I miei genitori non vogliono che io dimagrisca!!!?

Quindi mi viene posto un muro davanti. Io mi metto a lavorare un lavoro che odio, insoddisfacente, con una paga nullami fanno cambiare psicologa, continuo a vivere la mia vita passivamente.

Che non faccio altro che mangiare tutto il santo giorno!!!

Fino a quando mia madre ha un confronto con la mia psicologa, io mi rifiuto di andarci nuovamente, perchè mi rendo di essere solo vittima di un sistema. Mi è stato prescritto l'entact e io mi son rifiutata di prenderlo, perchè io ho la voglia di fare, viaggiare, muovermi.

  • Perdita di peso causa scoregge
  • obesità i nostri genitori
  • Schiava della mia famiglia… come uscirne?

Anche uscire dal paese, perchè qui da me non mi va di vedere la stupida gente che fa pettegolezzo su di me, per loro è un problema. Quindi penso sia inutile prendermi un farmaco,se poi inevitabilmente arrivo a casa e mi butto a letto, mi chiudo e non vedo nessuno ugualmente. Solo nell'ultimo incontro mi sono rinchiusa in me.

miglior bruciagrassi della coscia

Anche a casa vivono questo come un problema enorme.