Studio descrittivo del mantenimento della perdita di peso, Efficacia del Programma Alimentare nella perdita di peso


Entrambe le fasi hanno ridotto il grasso viscerale, migliorato i livelli di enzimi epatici e GH, la pressione sanguigna ed il metabolismo glucidico e lipidico. Tuttavia la dieta ipo-MD ha portato ad un ri-aumento di lipidi nel sangue e dei parametri di tolleranza al glucosio.

come abbuffarsi e perdere peso

Le variazioni di adiposità viscerale e delle variabili legate al controllo glicemico sono state più consistenti nei pazienti con sindrome metabolica.

Tuttavia in questi pazienti la dieta ipo-MD non ha comportato un ri-aumento dei parametri relativi al metabolismo glucidico.

Un programma dietetico che consiste in un regime chetogenico seguito da dieta mediterranea equilibrata sembra essere fattibile ed efficace nel ridurre il rischio cardiovascolare, in particolare in pazienti con studio descrittivo del mantenimento della perdita di peso metabolica. Tuttavia alcune di queste sono da preferirsi ad altre, a causa di benefici più consistenti sia a breve che lungo termine Bravata et al.

Tra le strategie dietetiche, le diete a basso contenuto di carboidrati e chetogenica, hanno attratto diversi ricercatori. Gli effetti positivi della dieta chetogenica vanno aldilà della promozione della perdita di peso e sostanzialmente si basano sul positivo impatto sul metabolismo, in particolare sulla omeostasi glucidica Hussain et al. Per questo, dopo aver beneficiato del loro positivo impatto metabolico, i pazienti hanno bisogno di attuare un programma di riabilitazione dietetica, che preveda la progressiva reintroduzione dei carboidrati di elevata qualità, ed il passaggio ad un modello alimentare di dieta Mediterranea.

Per quel che sono i limiti della nostra conoscenza, ci sono solo due studi che conducono alla fattibilità ed alla efficacia della dieta bifasica chetogenica e mediterranea in soggetti obesi Paoli et al.

Qual è un tasso ragionevole di perdita di peso a cui lavorare?

Tutti i pazienti sono stati considerati potenzialmente idonei, indipendentemente dalla storia di fallimenti multipli nei programmi di perdita di peso. Fase I OD. Questo approccio consente di ottenere una compliance ottimale al trattamento ed una consistente perdita di peso in breve tempo in pazienti ad alto rischio e con una storia di fallimenti multipli. Le fonti di questi macronutrienti sono le verdure, olio di oliva, ed alimenti ricchi di proteine.

Il contenuto proteico giornaliero totale della Dieta Oloproteica è stato impostato a 1,4 g per chilogrammo di peso corporeo ideale, calcolato dalla formula di Lorentz WHO Metà di questa assunzione di proteine è stata fornita attraverso la somministrazione di una formulazione liquida contenente una quota fissa In pazienti con una storia di calcoli renali, la quantità è stata aumentata a 3 L. Per evitare ipoglicemia non intenzionale ed uno squilibrio elettrolitico, tutti i trattamenti con farmaci ipoglicemizzanti e diuretici sono stati sospesi prima di iniziare il trattamento.

Farmaci anti-ipertensivi ed acido urico e farmaci ipolipemizzanti sono stati lasciati invariati. Fase II ipo-MD. In particolare, sono stati consumati il più possibile alimenti integrali, a basso indice glicemico www. Consigliate anche fonti di proteine vegetali. Valutazioni I dati sui seguenti parametri sono stati raccolti al giorno 0 e alla fine di entrambe le fasi DO ed MD giorno 22 e giorno 64, rispettivamenteprima che fosse reintrodotto qualsiasi trattamento farmacologico.

Le circonferenze di vita WC e fianchi HC sono state misurate utilizzando un metro di plastica nel punto intermedio tra la costola più bassa e la cresta iliaca ed intorno alla parte più grande delle natiche, rispettivamente.

Efficacia del Programma Alimentare nella perdita di peso

Ecografia addominale Abbiamo valutato lo spessore del grasso aorto-mesenterico AMFTcome misura del grasso viscerale, secondo una procedura precedentemente validata Monaco et al. I pazienti sono stati anche sottoposti a screening per la presenza di epatopatia colestatica colelitiasi palese o fango biliare.

Pressione arteriosa Dopo aver fatto sedere il paziente per almeno 5 minuti su una sedia, sono stati misurate le pressioni sistolica e diastolica PAS e PAD, rispettivamente utilizzando sfigmomanometri di dimensioni appropriate, con i piedi sul pavimento, ed il braccio appoggiato a livello del cuore.

Pertanto, sono stati considerati nella popolazione almeno 72 pazienti da analizzare. Statistiche descrittive delle variabili di studio sono state riportate come media e deviazione standard o conteggi e percentuali a seconda dei casi.

Il confronto tra i sessi al basale è stato eseguito utilizzando il test esatto di Fisher variabili categoriche e t-test di Student variabili continue. Poi, abbiamo confrontato i cambiamenti tra pazienti con e senza sindrome metabolica analisi secondaria. Tutte le analisi statistiche sono state eseguite utilizzando il software statistico STATA versione Comitato etico Lo studio è stato eseguito in accordo con i principi della Dichiarazione di Helsinki ed il protocollo è stato approvato dal Comitato Etico della A.

Da ogni paziente è stato ottenuto il consenso informato scritto. Tra i 32 pazienti di sesso femminile reclutati, 17 erano in menopausa.

Efficacia del Programma Alimentare nella perdita di peso

Nessuna di loro assumeva contraccettivi orali o effettuava terapia ormonale sostitutiva. Lo stato di fumo attivo è stato segnalato da 16 pazienti. Le caratteristiche basali della popolazione in studio sono presentate nella tabella 1. In particolare, i pazienti di sesso maschile erano caratterizzati da maggiore adiposità addominale, glicemia, creatinina, acido urico, ALT, trigliceridi e rapporto trigliceridi-HDL e più bassi livelli di HDL.

In particolare, nessuna alterazione valore al di fuori del normale intervallo di laboratorio si è verificata nei principali elettroliti sierici, enzimi epatici e parametri di funzionalità renale, anche se un leggero aumento di acido urico è stato osservato a livello di gruppo durante la fase OD Tabella 2. In particolare, i cambiamenti più rilevanti sono stati osservati nella fase di OD, anche se una tendenza alla significatività è stata ancora osservata per la fase di ipo-MD.

l allattamento al seno ti aiuta effettivamente a perdere peso

Discussione In questo studio, abbiamo valutato gli effetti della adesione sequenziale a due diete diverse per di contenuto in macronutrienti in pazienti obesi. Nonostante la diversa durata, le due fasi del programma dietetico hanno determinato una perdita di peso simile. Questo potrebbe essere ragionevolmente attribuito al diverso contenuto calorico delle diete Dansinger et al ; Franz et al ; Gardner et al ; Wycherley et al Tuttavia, abbiamo osservato anche diversi effetti sulla distribuzione del grasso corporeo e parametri cardiometabolici nella popolazione totale e nei pazienti affetti da sindrome metabolica.

Il programma dietetico si è dimostrato anche sicuro e ben accettato, e solo un numero limitato di pazienti ha riportato effetti collaterali, in particolare durante la fase di OD. Halmi et al Le diete fortemente ipocaloriche hanno inoltre sollevato ragionevoli preoccupazioni in passato, poiché regimi alimentari con un contenuto perdere peso cico inferiore al metabolismo basale potrebbero essere responsabili di malnutrizione, di minerali e micronutrienti a breve termine, e di tutti i nutrienti nel lungo termine Blackburn et al.

Pertanto, un programma di riabilitazione alimentare sequenziale come quello qui proposto consente di ottenere benefici metabolici dei regimi dietetici chetogenici Blackburn et al ; Lim et al ; Cappello et al. Malandrucco et al ; Sukkar et al ; Paoli et al b; Leonetti et al ; Castaldo et alAma anche di limitare i potenziali effetti negativi associati al passaggio ad un modello alimentare sano ed equilibrato che considera i carboidrati come la principale fonte di calorie.

Una maggiore assunzione di carboidrati è studio descrittivo del mantenimento della perdita di peso anche responsabile di una riduzione di GH. Tuttavia, abbiamo osservato un ripristino positivo di livelli di HDL, IGF-1 ed un mantenimento di migliori valori di pressione arteriosa.

In linea con questo, un risultato interessante sono stati i diversi effetti prodotti dai due regimi dietetici in base alla presenza di sindrome metabolica. Questi cambiamenti sono stati ancora più costanti durante la fase OD.

Inoltre, durante questa fase, a differenza di modi per perdere peso in piscina gli altri partecipanti, abbiamo assistito ad un meno evidente aumento di acido urico e una più contenuta diminuzione dei livelli di HDL e IGF Di conseguenza, tutte le diete finalizzate al calo ponderale, indipendentemente dalla loro composizione, potrebbero essere efficaci nel ridurre il rischio cardiovascolare sia nel breve che nel lungo periodo Douyon et al ; Dansinger et al ; Gardner et al ; Wycherley et al ; Kashyap et al Di conseguenza, un breve periodo di dieta chetogenica, a bassissimo contenuto calorico, deve essere preferito come strategia di prima linea, almeno nei pazienti insulino-resistenti.

Senza dubbio, la necessità di mantenimento a lungo termine della perdita di peso è una priorità e le diete fortemente ipocaloriche sono state valutate come responsabili di una maggiore perdita di peso iniziale e, nonostante un più rapido riguadagno di studio descrittivo del mantenimento della perdita di peso, di un risultato leggermente migliore a lungo termine Franz et al.

Hemmingsson et al.

C'è una scorciatoia per perdere peso?

Devono essere riconosciuti alcuni limiti del nostro studio. In primo luogo, non fornisce una risposta alla domanda ancora aperta di come raggiungere un mantenimento della perdita di peso a lungo termine, anche se gli interventi comportamentali fondati su dieta ed attività fisica probabilmente porteranno a un migliore risultato Dombrowski et al.

C'è una scorciatoia per perdere peso?

Tuttavia, anche se sulla base dei risultati preliminari di alcuni studi clinici randomizzati Lirussi et al. Asgary et al. Abidov et al. Cicero et al. Tuttavia, i rimedi sono stati usati continuamente durante entrambe le due fasi dello studio. In terzo luogo, abbiamo condotto uno studio osservazionale prospettico senza gruppo di controllo.

Uno studio di fattibilità è un passo importante per la progettazione di nuove strategie terapeutiche, ma è necessario uno studio randomizzato per sostenere i risultati attuali. Ringraziamenti Contributi degli autori: il Professor Castaldo ed il Dott. Concetto di studio e progettazione: Castaldo G. Redazione del manoscritto: Cereda. Revisione critica del manoscritto per importante contenuto intellettuale : Castaldo G, Galdo, Monaco, Cereda.

Analisi statistica: Cereda. Supporto amministrativo, tecnico o materiale: Castaldo G, Cereda, Monaco. Supervisione dello studio: Castaldo G. Dichiarazione di trasparenza Gli autori dichiarano di non avere interessi economici. Informazione sui fondi Questo lavoro è stato supportato dal A. The effects of Xanthigen in the weight management of obese premenopausal women with non-alcoholic fatty liver dis- ease and normal liver fat.

Diabetes Obes Metab. Antihypertensive effect of Iranian Crataegus curvise- pala Lind. Drugs Exp Clin Res. Atkinson RL. Very low calorie diets: getting sick or remaining healthy on a handful of calories.

J Nutr. Nat Rev Endocrinol. Review of hyperuricemia as new marker for metabolic syndrome. ISRN Rheumatol. Nitrogen metabolism and insulin requirements in obese diabetic adults on a protein-sparing modified fast.

Video: Le alterazioni dell'equilibrio e della postura: le caduteMarzo Soggetti Astratto OBIETTIVO: condurre una revisione sistematica descrittiva sulla natura e l'efficacia del coinvolgimento della famiglia nel controllo del peso, nel mantenimento del peso e negli interventi di perdita di peso. METODO: Abbiamo cercato Medline e Psyclit per documenti in lingua inglese che descrivevano studi randomizzati con almeno 1 anno di follow-up che valutavano gli interventi che incorporavano un componente basato sulla famiglia.

Role of a protein- sparing modified fast in a comprehensive weight reduction program. In: Howard AN, editor. Recent advances in obesity research. London: Newman Publishing, Ltd. Efficacy and safety of low-carbohy- drate diets: a systematic review.

C'è una scorciatoia per perdere peso?

Weight loss and body composition changes following three sequential cycles of ketogenic enteral nutrition. J Res Med Sci. Randomized, double-blind clinical trial to assess the acute diuretic effect of Equisetum arvense field horsetail in healthy volunteers.

Evid Based Complement Alternat Med. Very low-calorie ketogenic diet may allow restoring response to systemic therapy in relapsing plaque psoriasis.

Obes Res Clin Pract. DOI: A 2-week course of enteral treatment with a very low-calorie protein-based formula for the management of severe obes- ity.

Ci sono molte migliaia di persone che lo fanno da anni senza problemi. La corsa ha un brutto rap perché le persone tirano fuori le loro vecchie scarpe da ginnastica e saltano giù dal divano e corrono per 20 miglia in una settimana, quindi si chiedono perché si sono fatti male e danno la colpa alla corsa piuttosto che alle loro stesse cattive azioni. Alcune persone sono in grado di perdere peso più velocemente di altre.

Int J Endocrinol. Aggressive nutritional strategy in morbid obesity in clinical practice: safety, feasibility, and effects on metabolic and haemodynamic risk factors. Weight cycling is associated with body weight excess and abdominal fat accumulation: a cross-sectional study.

vertigini di perdita di peso

Clin Nutr. Factors associated with percent change in visceral versus subcutaneous abdominal fat dur- ing weight loss: findings from a systematic review. Int J Obes Lond. Seventh report of the joint National Committee on prevention, detection, evaluation, and treatment of studio descrittivo del mantenimento della perdita di peso blood pressure. Effect of a combined nutraceutical con- taining Orthosiphon stamineus effect on blood pressure and metabolic syndrome components in hypertensive dys- lipidaemic patients: a randomized clinical trial.

Complement Ther Clin Pract. Cohen J. A power primer. Psychol Bull. Comparison of the Atkins, Ornish, WeightWatchers, and Zone diets for weight loss and heart diseaserisk reduction: a randomized trial.

Qual è un tasso ragionevole di perdita di peso a cui lavorare?

Supplemental protein in support of muscle mass and health: advantage whey. J Food Sci. Long term maintenance of weight loss with non-surgical interventions in obese adults: systematic review and meta-analyses of randomised controlled trials. Douyon L, Schteingart DE. Effect of obesity and starvation on thyroid hormone, growth hormone, and cortisol secretion.

Endocrinol Metab Clin North Am. Expert panel on detection Evaluation, and treatment of high blood cholesterol in adults. Randomized controller trial of silymarin treatment in patients with cirrosi of the liver. J Hepatol. Weight-loss outcomes: a systematic review and meta-analysis of weightloss clinical trials with a minimum 1-year follow-up.

Studio clinico di una dieta Oloproteica seguita da una dieta Mediterranea

J Am Diet Assoc. Micronutrient quality of weight-loss diets that focus on macronutrients: results from the A TO Z study. Am J Clin Nutr. Do ketogenic diets really suppress appetite? A systematicreview and meta-analysis. Obes Rev.